Afferisce alle seguenti tematiche di ricerca:

BREVETTI

RECUPERO MATERIALI PREZIOSI DA SCHEDE ELETTRONICHE

DESCRIZIONE

Il recupero di metalli e altri materiali dai rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche rappresenta una grande opportunità legata sia al loro elevato valore, sia al loro riutilizzo in componenti e prodotti Hi-Tech. La richiesta di questi materiali negli ultimi anni è notevolmente aumentata e ha comportato una criticità nel loro approvvigionamento, sia in termini economici, sia per la loro disponibilità limitata e condizionata dal monopolio dei produttori primari.

Il processo utilizza tecniche idrometallurgiche (in soluzione), condotte a temperature prossime a quella ambiente, con costi ridotti ed emissioni in atmosfera limitate, e consente il recupero quasi integrale di oro e ossido di stagno dalle schede elettroniche intere già nella prima fase di estrazione mediante acido nitrico. Successive fasi del processo permettono il recupero di argento, rame e solfato di piombo con grado di purezza modulabile in base alle esigenze del mercato.

VANTAGGI

  • Bassa temperatura di esercizio
  • Bassi costi energetici
  • Limitate emissioni in atmosfera
  • Modularità e flessibilità
  • Elevata selettività (tasso di recupero pari al 95% sia in termini di rendimento che di purezza)
  • Bassi costi di realizzazione dell’impianto

APPLICAZIONI

  • Recupero metalli preziosi e terre rare da rifiuti elettronici ed elettrici

INVENTORI

Fontana Danilo - Pietrantonio Massimiliana - Pucciarmati Stefano - Torelli Giorgia Nadia - De Carolis Roberta - Brunori Claudia

NUMERO PRIORITA'

RM2015A000064

Ultima modifica: 22 Settembre 2021

IN COLLABORAZIONE CON

CNA
CONFAPI
CONFARTIGIANATO
CONFINDUSTRIA
UNIONCAMERE
Feedback