PRODUZIONE ED OTTIMIZZAZIONE DELL'USO DELL'ENERGIA

PRODUZIONE ED OTTIMIZZAZIONE DELL'USO DELL'ENERGIA

(EEPU - Enhancement of Energy Production and Use))

AMBITO DI RICERCA

SMART CITIES

ENEA sviluppa soluzioni, viste come un insieme coordinato di interventi tecnologici, economici e sociali, che mirano a rendere le città più sostenibili, concentrandosi sui temi specifici dei distretti sostenibili, sia dal punto di vista energetico-ambientale (edifici ed abitazioni, strade ed illuminazione pubblica, piattaforme ICT urbane), che da quello legato agli aspetti della coesione, inclusione sociale e consapevolezza energetica (smart communities)  al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini.  L’obiettivo delle attività consiste nella progettazione e sviluppo di sistemi integrati di applicazioni in ambiente urbano che, in base ai dati forniti dai sensori diffusi nella città e negli edifici, è in grado di elaborare le richieste ed erogare servizi innovativi ai cittadini in modo che la città si adatti ai bisogni del cittadino e fornisca servizi dove e quando servono (service on demand), facendo ricorso all’ICT come tecnologia abilitante per l’interrelazione delle reti. Il punto centrale è l’interoperabilità dei sistemi, ovvero la definizione di standard aperti a vari livelli (protocolli di comunicazione, formato dati, ontologie) che permettano la replicabilità delle soluzioni ed prevengano il fenomeno del “vendor lock-in”.

L’ENEA si propone come uno dei principali punti di riferimento scientifici nazionali/internazionali per quanto riguarda l’implementazione, la valutazione e il follow-up di piani di transizione smart di città (o quartieri), partecipando a piattaforme utili per sviluppare metodologie, soluzioni tecnologiche di riferimento, raccolta di best practice e living labs. Con la piattaforma PELL-IP si effettua il monitoraggio prestazionale periodico di infrastrutture energivore tra cui illuminazione pubblica e smart service, edifici pubblici, reti idriche, sistema della mobilità. Mediante il monitoraggio intelligente del territorio integrato con una piattaforma ICT (CIPCAST) e sistemi sensoriali (droni aerei/marini/veicolari) si effettuano studi e valutazioni sulla resilienza urbana e la protezione delle infrastrutture critiche. Il sistema CIPCAST è già stato implementato in alcune città, tra cui Roma, presso la centrale operativa di ACEA. Con la piattaforma Smart City Platform si stanno sviluppando metodologie per la gestione interoperativa di dati urbani con la possibilità di scambio real time di dati tra le varie utility della città e per supportare le città italiane di piccole e medie dimensioni. La città di Livorno ed altre cinque città di media ed una di grandi dimensioni sono coinvolte in quest’iniziativa per facilitare le municipalità ad attuare la loro transizione smart con la creazione di smart communities ed energy communities.

AFFERISCONO A QUESTO AMBITO DI RICERCA: