Intellectual Property. Its generation, protection, management and exploitation

Disponibili video e slide del webinar EIT UM Accelerator del 10 marzo organizzato dall’ENEA 

L’EIT Urban Mobility è un'iniziativa dell'Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT). Lanciata nel gennaio 2019 intende affrontare le sfide future per la crescita delle popolazioni urbane, incoraggiare cambiamenti positivi nel modo in cui le persone si spostano nelle città al fine di renderle luoghi più vivibili, costruire e mantenere le infrastrutture, mitigare i costi economici e migliorare la qualità ambientale dovuti alla congestione, garantire maggiore accessibilità e sicurezza. Temi oggi ancora più attuali a causa dell'epidemia COVID.

banner

In questo ambito è stato anche lanciato il programma EIT Urban Mobility Accelerator, finanziato dall'UE, di cui ENEA è core partner, che si rivolge a start-up innovative che intendono sviluppare soluzioni avanzate per ridurre la congestione delle città e migliorare l’efficienza del sistema di trasporto, puntando alla transizione verso forme di trasporto a basse o zero emissioni.

Il programma mette a disposizione delle start-up selezionate:

  • 15.000 euro di finanziamento
  • un programma di accelerazione di sei mesi che prevede servizi di coaching e mentoring, validazione delle tecnologie, ricerca di mercato, stabilire contatti con investitori, accesso all’ecosistema locale
  • stage di 6 mesi presso una sede selezionata
  • accesso diretto ai “living labs” e municipalità per la creazione di nuovi prodotti e servizi.

In questo contesto l’ENEA ha già organizzato nel maggio 2020 un webinar di presentazione della prima call Accelerator e il 10 marzo scorso ha proposto il webinar "EIT UM Accelerator: “Intellectual Property: Its generation, protection, management and exploitation".

All’ultimo evento si sono registrati per la partecipazione 65 organismi in rappresentanza, prevalentemente, di start up europee del settore mobilità. Durante il webinar, esperti nella gestione e nella valorizzazione della proprietà intellettuale e rappresentanti dell'European IPR HELPDESK, dei Living LABs del JRC e dell'ENEA, oltre al prof. Granieri di UniBS, hanno presentato concetti e idee chiave su come gestire, migliorare, diffondere e sfruttare le tecnologie e gli altri diritti di proprietà intellettuale, con un'attenzione specifica al settore della mobilità, ma non solo.

È ora possibile accedere on line ai video e alle slides dell’evento e l'ENEA invita le start up interessate, soprattutto quelle coinvolte nella Urban Mobility, ma non solo, a registrarsi nella pagina web dedicata http://een.portici.enea.it/conferenze_workshop.asp?i=59

oppure cliccando sul pulsante “to access"

Chi si è già registrato per la partecipazione non ha bisogno di ripetere l’operazione ma accederà con le credenziali già ricevute

Info: ENEA

Francesco Roca

Gaetano Valenti